Neve e fughe romantiche in Valle di Comino

Cime e borghi imbiancati, la natura si veste di candida neve in Valle di Comino e febbraio diventa il mese ideale per attività invernali e magiche fughe romantiche.

Come in un dipinto, la neve ha decorato con bianche pennellate i suggestivi centri storici e le montagne della Valle di Comino, meta di numerosi turisti che vogliono ritagliarsi momenti di svago e di relax in un’atmosfera incontaminata e lontano dai ritmi frenetici della vita quotidiana.

Per gli appassionati di sport invernali la Valle di Comino è la meta ideale, dove coniugare divertimento, cultura e buona cucina, immergendosi nei panorami mozzafiato del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, dove rispettare sempre la natura che viene protetta. 

I comprensori sciistici di Prati di Mezzo e Forca d’Acero sono pronti ad accoglierti nel fine settimana e farti vivere giornate eccezionali tra sci, sci di fondo, snowboard, sci alpino, bob.

Cime e borghi imbiancati, la natura si veste di candida neve in Valle di Comino e febbraio diventa il mese ideale per attività invernali e magiche fughe romantiche.

Come in un dipinto, la neve ha decorato con bianche pennellate i suggestivi centri storici e le montagne della Valle di Comino, meta di numerosi turisti che vogliono ritagliarsi momenti di svago e di relax in un’atmosfera incontaminata e lontano dai ritmi frenetici della vita quotidiana.

Per gli appassionati di sport invernali la Valle di Comino è la meta ideale, dove coniugare divertimento, cultura e buona cucina, immergendosi nei panorami mozzafiato del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, dove rispettare sempre la natura che viene protetta. 

I comprensori sciistici di Prati di Mezzo e Forca d’Acero sono pronti ad accoglierti nel fine settimana e farti vivere giornate eccezionali tra sci, sci di fondo, snowboard, sci alpino, bob.

Dove?

A pochi chilometri da Picinisco, immerso nella natura delle Mainarde, il comprensorio Prati di Mezzo-Skilift “La Valletta” offre 3km di piste dedicate a sci alpino e snowboard e servite da sciovie, nolo ski e bob e area ristoro, ottimo per un fine settimana sulla neve con tutta la famiglia o con gli amici. Chi predilige lo sci di fondo può scegliere le piste di Macchiarvana, in località Forca d’Acero, circondate da una vista spettacolare e dotate di saliscendi continui tra radure e boschi. Non mancano poi rifugi e sentieri da esplorare per chi ama immergersi completamente nella natura, nel candore bianco che grazie alle abbondanti nevicate ha coperto le montagne della Valle di Comino, dove potranno guidarti esperte guide escursionistiche. Gli escursionisti, ciaspole ai piedi, possono risalire i pendii “classici” della Valle Inguagnera, della Valle di Canneto, della Forestella (Prati di Mezzo), più ad alta quota, oppure partire alla scoperta di mete meno conosciute ma altrettanto affascinanti come il Lago della Selva e la Valle Verrecchia (San Biagio Saracinisco), la Vallefischia (San Donato Val di Comino), il Vallone di Capo d’Acqua e Vallattara (Campoli Appennino), grazie all’innevamento a bassa quota del periodo. Per i più esperti, armati di piccozze e ramponi, non possono mancare le mete preferite come il Monte Meta, il Monte Forcellone, il Monte Cavallo ed il Predicopeglia, tutti nell’area di Prati di Mezzo. A coccolarvi dopo una giornata passata sulla neve tra temperature frizzanti penseranno le strutture ricettive e i ristoranti della Valle, magari davanti un camino scoppiettante, per degustare il meglio dei prodotti e della cucina del territorio, che vi rapirà il cuore.

E per chi è in vena di fughe romantiche…

Lo sapevate che la Valle di Comino è conosciuta come “La Via Romantica” del Basso Lazio?

Per San Valentino immergetevi negli antichi borghi e negli angoli più suggestivi che la natura offre e che riecheggiano nelle pagine di scrittori come D. H. Lawrence: l’autore del celeberrimo e conturbante romanzo “L’amante di Lady Chatterley” negli anni ‘20 del Novecento soggiornò a Picinisco e fu rapito dalla bellezza di questi luoghi tanto da renderli lo sfondo di un altro dei suoi famosi romanzi, “La Ragazza Perduta” (The Lost Girl).

[…] Il villaggio era meraviglioso, costruito sul ciglio di un’altura nel mezzo dell’ampia vallata […]

Troverete a guidarvi lungo le strade della Valle, e non solo, i “Segnali d’amore” dell’artista isolano Guido Gabriele, promotore di un progetto originale quanto innovativo: installazioni romantiche simili a normali segnali stradali, donati ai comuni per essere posizionati in luoghi strategici.

Quali “obblighi d’amore” devono essere rispettati?

Baciarsi, abbracciarsi, giurarsi amore… un’esortazione a curare le emozioni e non dimenticare l’amore, meglio ancora se lo si fa immortalandolo con uno scatto in una location romantica!

Allora pronti a seguire questa “Via del Bacio” della Valle di Comino e stringervi in un abbraccio pieno d’amore?

Potete partire da Picinisco, con il segnale “Attenzione Meta d’Amore” a cui fa da sfondo lo splendido panorama della catena delle Mainarde con il Monte Meta, passare per Villa Latina dove è d’obbligo un bacio sotto il cartello “Stoppensando a te”, e poi fare una sosta in riva al Lago di Posta Fibreno dove si trova “Un Bacio apposta per te” e magari gettare un fiore nelle acque di questa meravigliosa riserva come pegno e ricordo d’amore.

Altri segnali vi attendono poi a Sora, dove nei pressi del ponte Giulia sul fiume Liri c’è l’inusuale “Non so-stare senza di te”, ad Isola del Liri, davanti alla meravigliosa Cascata con il segnalo “Obbligo di Baciarsi” a cui accompagnare l’hashtag #kissnefregaseglialtriciguardano, arrivando fino a Monte San Giovanni Campano con “Divieto di dimenticarmi” e ad Arpino, con il segnale “Dare precedenza al cuore”.

In questa meravigliosa passeggiata d’amore, non resta che godersi gli angoli romantici e pittoreschi dei borghi, in un paesaggio unico dove ammirare il tramonto sulle montagne innevate.

Troverete a guidarvi lungo le strade della Valle, e non solo, i “Segnali d’amore” dell’artista isolano Guido Gabriele, promotore di un progetto originale quanto innovativo: installazioni romantiche simili a normali segnali stradali, donati ai comuni per essere posizionati in luoghi strategici.

Quali “obblighi d’amore” devono essere rispettati?

Baciarsi, abbracciarsi, giurarsi amore… un’esortazione a curare le emozioni e non dimenticare l’amore, meglio ancora se lo si fa immortalandolo con uno scatto in una location romantica!

Allora pronti a seguire questa “Via del Bacio” della Valle di Comino e stringervi in un abbraccio pieno d’amore?

Potete partire da Picinisco, con il segnale “Attenzione Meta d’Amore” a cui fa da sfondo lo splendido panorama della catena delle Mainarde con il Monte Meta, passare per Villa Latina dove è d’obbligo un bacio sotto il cartello “Stoppensando a te”, e poi fare una sosta in riva al Lago di Posta Fibreno dove si trova “Un Bacio apposta per te” e magari gettare un fiore nelle acque di questa meravigliosa riserva come pegno e ricordo d’amore.

Altri segnali vi attendono poi a Sora, dove nei pressi del ponte Giulia sul fiume Liri c’è l’inusuale “Non so-stare senza di te”, ad Isola del Liri, davanti alla meravigliosa Cascata con il segnalo “Obbligo di Baciarsi” a cui accompagnare l’hashtag #kissnefregaseglialtriciguardano, arrivando fino a Monte San Giovanni Campano con “Divieto di dimenticarmi” e ad Arpino, con il segnale “Dare precedenza al cuore”.

In questa meravigliosa passeggiata d’amore, non resta che godersi gli angoli romantici e pittoreschi dei borghi, in un paesaggio unico dove ammirare il tramonto sulle montagne innevate. 

it_IT